IC MARGHERITA HACK

Attività ed eventi

Print Friendly, PDF & Email

06 luglio 2018

Sport di Classe è il progetto promosso e realizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano per diffondere l’educazione fisica e l’attività motoria nella scuola primaria. 

http://www.progettosportdiclasse.it/home/risultati/2017-2018.html

EDIZIONE 2017/2018

IL PERCORSO VALORIALE

Il tema scelto per il percorso valoriale nell’anno scolastico 2017/2018 è:

CAMPIONI DI FAIR PLAY

Nell’anno scolastico 2017/2018, il percorso valoriale ha visto gli alunni approfondire il tema del “Fair Play”, con il supporto di un kit didattico dedicato.

Ogni classe partecipante ha potuto esprimere il proprio concetto di “Gioco corretto” realizzando un elaborato (tavola + disegno) che illustrasse una delle regole per essere “Campioni di Fair Play”.

Gli istituti scolastici vincitori a livello provinciale (uno per Provincia) sono stati individuati dagli Organismi Regionali per lo Sport a Scuola, d’intesa con gli Organismi Provinciali.

I vincitori sono stati premiati con una targa e un buono acquisto di 200 euro per materiale sportivo.

La classe 4^A della scuola primaria A. L. Moro ha vinto con questo elaborato:

 

La_partita_pi_importante

La partita più importante
A me piace fare sport. Di qualsiasi genere.
Quello che non mi piace sono gli atteggiamenti scorretti durante le varie attività.
A me è successo, ad esempio, che durante una partita importante tutti tifavano. Chiaramente i più bravi erano i prediletti. Urlavano: – Fai goal! Segna! Non sbagliare!
Io che non sono fra i più bravi, ho provato e riprovato a intercettare il pallone, ma non mi consideravano e non riuscivo a tirare.
Finalmente un compagno mi ha fatto un assist e sono riuscito a segnare. Non potete capire la mia felicità quando tutta la mia squadra mi è corsa incontro per abbracciarmi. Vi posso dire che questo gesto mi è piaciuto tanto, mi ha fatto sentire parte attiva della squadra e nelle partite seguenti avevo molta più fiducia in me stesso.
Pensando poi a questo fatto, ho capito che nei giochi di squadra è molto importante far giocare tutti, aiutarsi e non far sentire le persone inutili ed escluse.
Così il divertimento è assicurato per tutti!

 

 

 

10 giugno 2018

Domenica 10 giugno, nella sala polifunzionale del Comune di Tramonti di Sotto, si è tenuta la premiazione della 3^ Edizione del Premio Letterario Piero Menegon dal titolo “Andar per storie…d’acqua e di sassi” rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado del Friuli Venezia Giulia, organizzato con il patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia  e del MIUR regionale in considerazione della particolare valenza educativa e sociale.

Il concorso, dedicato alla memoria del maestro Piero Menegon, scrittore per l’infanzia e studioso della cultura friulana e locale, originario di Tramonti di Mezzo e considerato il Gianni Rodari friulano,  intende valorizzare la creatività, l’ingegno e la competenza linguistica dei giovani della nostra regione; un territorio disponibile a contaminarsi con altre realtà, capace di captare, recepire e infine assimilare culture di altri paesi.

Il Premio articolato in 3 categorie, NARRATIVA, POESIA, ARTE E MULTIMEDIA, ha visto come vincitori della sezione narrativa la classe 1^A della scuola primaria Guglielmo Marconi che ha presentato una storia “circolare” intitolata: UNA STORIA DI ACQUA E DI SASSI.

 

VIDEO

 

Motivazione del premio:

Un buon testo narrativo caratterizzato da belle immagini e da un’attenta scelta linguistica.

 

La classe si è aggiudicata un VIAGGIO D’ISTRUZIONE IN VAL TRAMONTINA, che comprende:

  • il trasporto in pullman
  • un laboratorio artistico con un esperto
  • due visite guidate a scelta (il museo dell’acqua, il museo dei fossili, il museo dell’arte casearia, il caseificio, la via delle fornaci, l’antico mulino di Campone ancora funzionante, la necropoli longobarda, la fattoria didattica Sottosopra con il laboratorio del formaggio, i borghi abbandonati di Tàmar e Pàlcoda…)
  • una degustazione con prodotti tipici della Val Tramontina
Il testo

Una storia d’acqua e di sassi…

 

C’era una volta un’alta montagna, franava ogni giorno un pochino.

Cadevano massi, cadevano pietre, cadevano sassi e tutto finiva in un fiume.Il fiume era pieno d’acqua e l’acqua spingeva via i massi. Ruscelli e torrenti li avevano levigati ogni giorno un pochino. Le pietre, che rotolavano rotolavano, sbattevano tra di loro, si spezzavano e diventavano sassi lisci e rotondi. Così consumati diventavano ciottoli e i ciottoli diventavano ghiaia e la ghiaia diventava sabbia. Ed ora io con la sabbia faccio i castelli.

La sabbia fa il sale del mare. La sabbia fa i gusci dei granchi, fa le vongole, fa le conchiglie. Evapora l’acqua del mare, evapora e forma le nubi, le nubi che corrono in cielo, le nubi che fanno la pioggia, la pioggia che cade in montagna e lì si raccoglie in ruscelli e in torrenti e in fiumi, i fiumi che spingono i sassi, i fiumi che tornano al mare e i sassi che tornano sabbia.

C’era una volta un grande mare. Evaporava un pochino ogni giorno. Il vapore formava le nuvole. Le nuvole facevano pioggia, la pioggia scendeva sull’alta montagna. E c’erano frane ogni giorno, cadevano massi, cadevano pietre.

C’era una volta un’alta montagna…

 

 La classe 1^ A ha ricevuto anche riconoscimento del terzo premio nella sezione poesia: un buono da 150 euro per l’acquisto di materiale scolastico.

 VIDEO

 

Motivazione del premio:

Una raccolta poetica articolata in tre sezioni: giallo, blu e rosso.

Tutti i componimenti in rima presentano una valida struttura testuale accompagnata da una attenta ricerca linguistica. Il progetto è stato presentato anche in un’interessante forma artistica, quella delle poesie in scatola.

 Poesia gialla

L’acqua

L’acqua sta sempre in basso
dove non sta nessuno.
E striscia ad ogni passo,
inciampa, si distende,
e salta su ogni masso,
ma scende, scende, scende…
E scorre. Non ha forma,
non segue alcuna norma:
in un secchio è rotonda,
in un pozzo è profonda,
in un fosso è squadrata,
in un lago è increspata.
È palla in una boccia,
è a fili nella doccia,
cristallo nel ghiacciolo,
duro ghiaccio su al Polo,
evapora se bolle,
se è in terra la fa molle.
In bottiglia è in prigione,
ulula in un burrone,
annaspa in uno stagno,
borbotta dentro il bagno
e si agita nel mare:
l’acqua si sa adattare.
Canta, ride, zampilla,
se è sotto il sole brilla,
con la luna è d’argento,
si culla con il vento.
Se si arrabbia è impetuosa,
brutta, pericolosa…
L’acqua che scioglie il sasso
provoca gran sconquasso:
sgretola le montagne
allaga le campagne
distrugge e dà la vita:
l’acqua è magia infinita.

 

 

 

 

 

6 maggio 2018

Un altro successo per gli alunni del nostro Istituto.

Domenica 6 maggio si è tenuto il Concorso Nazionale

‘Diapason d’Oro’a Pordenone, dove l’ensemble di

clarinetti Lu2bband si è classificato Primo assoluto  

nella propria categoria con un punteggio

di 100/100 assegnato all’unanimità dalla

commissione.

Nelle foto il momento della premiazione durante il

concerto di gala presso l’auditorium Concordia di

Pordenone e l’articolo pubblicato 

nel Messaggero Veneto

 

30 aprile 2018

Meeting di Pace nelle trincee della Grande Guerra

Il 16 marzo 2018, gli alunni delle classi 2^G e 3^F della scuola secondaria di I° grado “ Amalteo Tommaseo” di San Vito al Tagliamento, hanno partecipato al “Meeting di Pace nelle trincee della Grande Guerra”, svoltosi sul Monte Brestovec (Savogna d’Isonzo, GO) e sul Monte San Michele (Sagrado d’Isonzo, GO) dimostrando grande impegno, passione e spirito di sacrificio. A cento anni dalla fine della prima guerra mondiale, oltre mille bambini e bambine, ragazzi e ragazze, dai 6 ai 20 anni, si sono incontrati nei luoghi che videro l’uccisione di centinaia di migliaia di persone portando un messaggio di pace e responsabilità. È stato emozionante vedere tanti ragazzi sventolare in quei luoghi le bandiere della pace e dei diritti umani, dell’Europa e dell’Onu. È stato bello ascoltare le loro voci e riflessioni.

Gli alunni sono stati accompagnati dal professor Francesco Manti, e dalle professoresse: Valentina Rocca, Mattia Salvemini e Maddalena Terranova, a cui va il ringraziamento per la disponibilità e l’impegno profuso.




27 aprile 2108

Concorso Biciscuola    

Biciscuola, giunto alla 17^ edizione, è il progetto educativo del Giro d’Italia che coinvolge 50.000 bambini di 2.000 classi di scuola primaria appartenenti  alle zone interessate dal passaggio della Corsa Rosa.

L’obiettivo è far conoscere ai giovani il mondo e i valori del Giro d’Italia, avvicinarli alla cultura della bicicletta, al fairplay, trattando anche i temi della mobilità sostenibile, educazione alimentare e stradale.

Anche diverse classi del nostro Istituto hanno partecipato al concorso inviando i loro elaborati su uno dei temi proposti. 

La commissione giudicatrice ha proclamato vincitrici la classe 3^A della scuola primaria” G.Marconi” di Ligugnana e la 5^ A della scuola primaria “E.De Amicis” di Prodolone. 

Le classi vincitrici saranno ospitate da RCS Sport – La Gazzetta dello Sport e premiate sul palco del Giro d’Italia n°101 prima della partenza dei ciclisti. Al termine della premiazione le classi verranno coinvolte in una lezione di educazione stradale tenuta dalla Polizia Stradale.

 

Gli elaborati vincitori

La bicicletta-alfabeto

Attività realizzata dalla classe 3^A

della scuola primaria G. Marconi

 

Cartellone murale realizzato con il contributo di tutti i bambini del plesso “E. De Amicis”

La tappa della polenta

 

File audio

 

Attività realizzata dalla classe 5^A

scuola primaria E. De Amicis

 

Gli elaborati delle classi che hanno partecipato

L’alfabeto della sicurezza: cartellone murale

realizzato dalle classi seconde

della scuola primaria G. Marconi.

 

Particolare attenzione è stata rivolta alla traduzione

dello stesso in codice braille per i non vedenti

  Particolare del cartellone “L’alfabeto della sicurezza

con la trascrizione in codice braille

 
 

“Cibo in bici FVG”

lavoro realizzato dalla classe 3^A

della scuola primaria A. L. Moro

 

Gioco Memory

 

 

 

“L’alfabeto della sicurezza” 

realizzato dalla classe 4^A 

della scuola primaria A. L. Moro

 

 

“Una bio-bici per vincere!!!

realizzato dalla classe 4^A 

della scuola primaria G. Marconi

 

Attività realizzata dalla classe 1^B

della Scuola Primaria A. L. Moro

 

 

Husky in bicicletta

“L’alfabeto della sicurezza” 

realizzato dalle classi 3^B e 3^C 

della scuola primaria G. Marconi

 

 

Attività realizzata dalle classi 2^F, 3^F e 2^G

della scuola secondaria di primo grado

Amalteo -Tommaseo


Fuori concorso…   Le mongolfiere…in attesa del Giro

“Let’s go… Anin… Partiamo!”

Le mongolfiere realizzate dalla scuola dell’infanzia Don A. D’Andrea

Le mongolfiere realizzate dalla scuola dell’infanziaGianni Rodari

 

 

 

 

18 aprile 2018

 

Giochi delle scienze sperimentali

La scienza in gioco per gli studenti della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

 

Quest’anno gli alunni delle classi terze hanno partecipato ai Giochi delle Scienze Sperimentali che consistono in prove scritte formate da domande a scelta multipla o aperta riguardanti diversi argomenti scientifici. I quesiti, indipendenti l’uno dall’altro, sono volti ad accertare la capacità di analizzare, interpretare e selezionare informazioni su vari aspetti delle conoscenze scientifiche e di utilizzare procedure trasversali e strumenti logici e matematici per individuare o proporre corrette soluzioni. La prova d’Istituto, finalizzata a selezionare gli alunni partecipanti alla successiva fase regionale, si è svolta il 21 febbraio 2018, da cui si sono classificati Bottolo Anna, Ferrari Francesca, Paiero Sara, Turchetto Alessandro e Fantin Simone. La fase regionale dei giochi si è svolta, contemporaneamente in tutta Italia, il 20 marzo 2018 presso la scuola Guido Corsi di Trieste. I ragazzi hanno saputo mettersi in gioco ed hanno accettato di misurarsi in una gara impegnativa con entusiasmo. Dalla fase regionale solo il primo classificato è ammesso alla fase nazionale sperimentale, e Ferrari Francesca ha ottenuto un ottimo risultato classificandosi quarta con uno scarto di 1.5 punti dal primo classificato, mentre nella graduatoria nazionale ha ottenuto il 36° posto sul 614 candidati. Il mese di ottobre si terranno le premiazioni della fase regionale dei Giochi, organizzate dall’ANISN FVG, dei primi classificati delle scuola della nostra regione insieme agli studenti che si sono distinti alla successiva fase nazionale e alle Olimpiadi delle Scienze delle Scuole Secondarie di Secondo grado.

 


20 marzo 2018

“A scuola ci andiamo da soli”

Il progetto “A scuola ci andiamo da soli” nasce dalla volontà di un gruppo di genitori della scuola primaria Marconi, ed è promosso dall’Assessorato alla mobilità, città sana e sicurezza del Comune di San Vito al Tagliamento in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Marhgerita Hack.

Il progetto prevede che i bambini si rechino a scuola senza l’accompagnamento di adulti, sia con il sole che con la pioggia, lungo percorsi resi sicuri.

Mercoledì 21 marzo 2018 si inizia ufficialmente ad andare a scuola da soli.