IC MARGHERITA HACK

Fondi strutturali Europei 2014/2020

Print Friendly, PDF & Email

 

 

 

Il Programma Operativo Nazionale (PON) del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, intitolato “Per la Scuola – competenze e ambienti per l’apprendimento”, finanziato dai Fondi Strutturali Europei contiene le priorità strategiche del settore istruzione e ha una durata settennale, dal 2014 al 2020.

I fondi strutturali sono il principale strumento finanziario utilizzato dall’Unione Europea per l’attuazione della politica di coesione, il cui obiettivo è cercare di riequilibrare i notevoli divari esistenti – a livello di sviluppo economico e di tenore di vita – tra le diverse regioni o categorie sociali dell’UE, rafforzando in tal modo la coesione economica e sociale fra gli Stati membri e gli obiettivi definiti nello stesso trattato istitutivo dell’UE.

I Fondi che riguardano il programma operativo nazionale (pon) “la scuola per lo sviluppo” sono:

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)

Con queste risorse l’unione finanzia gli interventi infrastrutturali e tecnologici nei settori della comunicazione, energia, istruzione, sanità, ricerca ed evoluzione tecnologica.

Fondo Sociale Europeo (FSE)

Serve a finanziare gli interventi nel campo sociale ossia tutto ciò che concorre a sostenere l’occupazione mediante interventi sul capitale umano e quindi, principalmente, la formazione dei cittadini per migliorare l’istruzione e la formazione, assicurare che i giovani completino il loro percorso formativo e ottengano competenze in grado di renderli più competitivi sul mercato del lavoro. Tra le priorità fondamentali troviamo la riduzione del tasso di abbandono scolastico e il miglioramento delle opportunità di istruzione professionale e universitaria.